Spirea ulmaria flower extract

Pianta Madre: pianta erbacea grande che può raggiungere anche il metro e mezzo in altezza, è diffusa nei prati freschi , ai margini di fossi e piccoli corsi d'acqua di irrigazione. Appartiene alla famiglia delle Rosacee. La droga è rappresentata dalle sommità fiorite e dal rizoma.

Botanica:
ha foglie basali lunghe con lungo picciolo, i fiori, bianchi e rosati,  sono riuniti in pannocchie terminali  ed emanano un dolce profumo . I frutti sono acheni di piccole dimensioni , avvolti a spirale 


Principi attivi:
 Olio essenziale (salicilaldeide, etilsalicilato, salicilato di metile), Glucosidi salicilici ( salicina, gaultherina, spireina) Flavonoidi (Spireoside, Quercetina, Kaenferolo), Tannini ecc.

Impiego cosmetico: rinfrescante, astringente , antisettica, batteriostatica per pelli grasse e impure. 

Storia e tradizione popolare
:
Le regine dei prati fanno dondolare i loro mazzetti di fiori candidi e profumati in onore del Dio delle acque.L'infusione dei fiori di Spirea , 50 gr in un litro di acqua calda ma non bollente, è utile nell'influenza nella pratica famigliare. Il nome Spirea deriva dal grego "speira", in allusione ai frutti a forma di spirale.Il nome botanico deriva da Ulmus (= olcmo) a causa della somiglianza della struttura della foglia come quella dell'olmo.

autore: Porto Pietro 

Bibliografia:
P. Lieutaghi:"Il libro delle erbe"  ed. BUR  - 1981
P. Rovesti, U. Boni, G. Patri:"Le erbe" .ed F.lli Fabbri - 1980
R. della Loggia:"Piante Officinali"  ed. OEMF  - 1993


 


 


Guarda i nostri prodotti contenenti Spirea ulmaria flower extract >>
* Il presente approfondimento costituisce opera intellettuale di proprietà di Fitocose s.r.l. non è consentito copiare questo contenuto a meno che non si citi esplicitamente la fonte da cui è stato attinto.