Sodium levulinate

Il Levulinato di sodio 
viene ottenuto a partire dalla degradazione della cellulosa che dallo zucchero di canna previo trattamento  con acidi minerali e successiva neutralizzazione con soda. E' un conservante classificato in cosmetologia con il nome di "conservante non conservante" in quanto non appare nella lista dei conservanti ammessi dall'attuale legislazione sui prodotti cosmetici .

Come si presenta:
è un solido bianco cristallino , solubile in acqua  e  solventi organici polari

Impiego cosmetico:  viene utlizzato come conservante ad ampio spettro , abbinato all'anisato , per la sua attività di contrastare la crescita dei microorganismi  aerobi e non  .E' utilizzato per dare stabilità e conservabilità alle  emulsioni , ai  tensioli come shampo e bagni docia  e nei sieri per il viso .

Storia:
 l'industria del tabacco utlizza l'acido levulinico nelle sigarette  per potenziare l'azione della nicotina sui recettori neurali 

Autore: Porto Pietro
 
Bibliografia: 
Documentazione Dr. Staetmans Gmbh, Hamburg
 


 

 
 

Guarda i nostri prodotti contenenti Sodium levulinate >>
* Il presente approfondimento costituisce opera intellettuale di proprietà di Fitocose s.r.l. non è consentito copiare questo contenuto a meno che non si citi esplicitamente la fonte da cui è stato attinto.