Homepage Cosmetici Naturali Fitocose
Le Nostre Piante:
Seleziona la pianta e trova tutti i prodotti associati!

Prunus amygdalus milk extract

Latte di Mandorle:
è una bevanda realizzata mettendo in infusione in acqua le mandorle finemente tritate e spremendo poi le stesse per farne uscire tutto il succo. Viene utilizzato come sostituto del latte vaccino nelle ricette vegane  e da coloro che, per esempio, non tollerano il latte di soia. Con aggiunta di zucchero è altresì una bevanda tipicamente siciliana, diffusa anche in Calabria, in Basilicata, in Campania e in Puglia. La regione Puglia ha inserito il latte di mandorla nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani.

Come si ottiene: Il latte di Mandorle si ottiene frullando una quantità adeguata di  mandorle  con una parte di acqua inizialmente  fino ad ottenere un composto fine ed omogeneo , poi si aggiunge il resto dell'acqua meglio se calda  e si lascia macerare per qualche ora . Le proporzioni sono molto variabili :  si parte da un 6,5% in peso di mandorle per litro di acqua nelle preparazioni industrili  fino ad arrivare anche a 300 g di mandorle per litro di acqua in quelle casalinghe . Importante è la filtrazione finale e il suo utilizzo che deve essere fatto nel giro di 1-2 gg.

 Impiego cosmetico:
Il latte di mandorle è a tutti gli effetti una microemulsione  ricca si sostanze benefiche per la pelle. Contiene molti nutrienti, come fibre, vitamina E, grassi monoinsaturi,  magnesio, selenio, manganese, zinco, potassio, ferro, fosforo e calcio. Grazie alle sue proprietà viene spesso usato come base per shampoo , balsami e creme idratanti ma  è ottimo soprattutto come detergente e struccante "fai da te" per la sua azione delicata sul  viso. 
 
Storia e Tradizione popolare:
Il latte di mandorle è una bevanda molto conosciuta e amata, per il suo sapore dolce e delicato e per le sue proprietà. Viene chiamato latte, perché il suo aspetto, liquido e biancastro, ricorda appunto quello del latte di origine animale, ma è un prodotto completamente vegetale e apprezzato nella cucina vegetariana e vegana, anche per il suo utilizzo versatile.
Testimonianze dell’antica Roma ci svelano che i romani usavano le mandorle come rimedio all’ubriachezza, ma fu nel Medioevo che questi semi vennero più usati, nelle cucine di corte, nella preparazione di filtri d’amore e nelle ricette afrodisiache.

autore: Porto Pietro 
 
Bibliografia:
it.wikipedia.org/wiki/Latte_di_mandorla
G. Proserpio:"L'Ossicrizio" ed. L'Erbolario - Lodi  1999
P. Poggi:"Fitocosmesi"  ed. A oriente - 2010
P. Rhttp://www.tastefromabruzzo.com/il-latte-di-mandorla/
ovesti, U. Boni, G.Patri:"Le Erbe" ed F.lli Fabbri editori - 1980


 
 



 

Il presente approfondimento costituisce opera intellettuale di proprietà di Fitocose s.r.l. non è consentito copiare questo contenuto a meno che non si citi esplicitamente la fonte da cui è stato attinto.

Copyright 2008 © Fitocose S.r.l. | privacy | condizioni di vendita | p.iva: 11723280159
Viale Europa, 72 str. D 12 20090 Cusago - Milano - Tel 02.90.39.04.01 - Tel./Fax 02.90.39.03.23 - Email info@fitocose.it
Capitale sociale Euro 10.400 i.v. - Reg. Imprese di Milano MI-1491268 - CF11723280159 - Web by Dibix
Promiseland Biodizionario
 
>