Homepage Cosmetici Naturali Fitocose
(0)
Le Nostre Piante:
Seleziona la pianta e trova tutti i prodotti associati!

Cera alba

La cera d'api è una sostanza ricavata dal favo delle api  e prodotta  dall'ape dopo ingestione di molto miele . Quando esce dal corpo dell'insetto è quasi bianca e solo successivamente assume il suo tipico colore - dal giallo al giallo-bruno sino al verde.bruno- dovuto alla presenza aggiuntiva di polline e propoli.

Come si presenta
:
è una massa colorata, opaca, untuosa al tatto, molle  e plastica al calore della mano, di odore dolciastro, aromatico che ricorda il miele. Fonde a 62-66°C 

Composizione:
La cera d'api risulta dall'esterificazione di alcooli lineari da C24 a C 36 con un acidi grassi lineari da C18 a C 36.

Impiego cosmetico:La prima applicazione della cera d'api nell'uso topico risale a Galeno, che ebbe la felice intuizione di miscleare insieme cera d'api, olio vegetale e acqua di  rose creando così la prima cold-cream della storia. L'unica differenza delle cold-cream di oggi rispetto al passato è  alla formula di Galeno viene aggiunto  del  Magnesio solfato  che reagendo con i grassi della cera,  forma il cerotato di magnesio che agisce da stabilizzante in emulsioni A/O .
Nella tecnica cosmetica la cera d'api viene utlizzata nella preparazione di unguenti,  pomate, cerati ed empiastri. Figura in molte preparazioni sia anidre che idrate , dagli sticks labiali ai lipogeli, dalle Cold-cream alle emulsioni A/O e O/A. La sua funzione principale è come eccipiente / emulsionante con una specifica  funzione protettiva-emolliente  nei confronti della pelle scepolata e resa disidratata  dagli agenti atmosferici avversi  .

Storia e tradizione popolare:
L'uomo ha appreso a servirsi di questa sostanza sin dai tempi più remoti. Infatti veniva usata nelle arti magiche o per preparare medicamenti, per illuminare templi ed e abitazioni , nella pittura e nella scultura , per preparare tavolette cerate usate per la scrittura. L'uso che meglio esprime l'alta considerazione in cui la cera d'api era tenuta dagli antichi è quello liturgico. Venne scelta dalla religione cattolica come materia per il cero pasquale e per i sacri ceri in genere.

autore: Porto Pietro 

Bibliografia:
G. Proserpio:" L'ape cosmetica" ed. Erboristeria domani -  1981
 







 

 

 


Il presente approfondimento costituisce opera intellettuale di proprietà di Fitocose s.r.l. non è consentito copiare questo contenuto a meno che non si citi esplicitamente la fonte da cui è stato attinto.

Copyright 2008 © Fitocose S.r.l. | privacy | condizioni di vendita | p.iva: 11723280159
Viale Europa, 72 str. D 12 20090 Cusago - Milano - Tel 02.90.39.04.01 - Tel./Fax 02.90.39.03.23 - Email info@fitocose.it
Capitale sociale Euro 10.400 i.v. - Reg. Imprese di Milano MI-1491268 - CF11723280159 - Web by Dibix
Promiseland Biodizionario
 
>